Lo sapevi che il consumo degli elettrodomestici della tua cucina incidono 80% sulla tua bolletta elettrica di casa???

Paghi tanto di bolletta elettrica??

Quanti anni hanno i tuoi elettrodomestici??

Lo sapevi che il tuo frigorifero è l’unico elettrodomestico acceso 24 ore su 24, 365 giorni all’anno feste comprese??

Perché aspettare che si rompa, pur sapendo dell’ elevato consumo giornaliero? Vuoi risparmiare??

 

Da noi puoi trovare un ampia esposizione di elettrodomestici d’incasso dove l’eleganza dei materiali si sposa con la tecnologia più avanzata. Proposte complete di modelli con diverse dimensioni, forme e tipologie, possono esser facilmente abbinate fra loro soddisfando qualsiasi richiesta tecnica e di design

L’ampia gamma  si compone di elettrodomestici in acciaio inox o smaltati di qualsiasi colore,con estetiche moderne, country o rustiche offrono alternative disponibili d’installazione che possono essere standard, filo e semifilo.  Massima versatilità si trova anche nella disposizione delle zone di cottura, che alle configurazioni standard affianca quella a diamante e in linea.  Inoltre, per rispondere alle richieste di alte prestazioni, offriamo un ampia gamma di piani ad induzione.

.

PIANO COTTURA INDUZIONE

Che cos’è la cucina ad induzione?

Esteticamente colpisce per l’assenza dei classici fornelli.
Si presenta con una superficie totalmente piatta, liscia, lucida e generalmente nera. Questo perché non funziona a gas ma a corrente, non ha bisogno di fornelli dove far fuoriuscire gas né di piastre in ghisa per appoggiarci sopra le pentole. Non si tratta però di una cucina elettrica. Il calore, infatti, viene generato da un campo elettromagnetico.

Quando si posa un recipiente metallico ferroso sopra alla piastra, un induttore elettrico che è presente sotto alla piastra genera un campo magnetico. Questo campo crea all’interno della pentola delle correnti chiamate di “Focault” dal nome dell’inventore. Queste correnti trasformano l’energia magnetica in calore, provocando il riscaldamento della pentola che così scalda le pietanze al suo interno.

Il campo magnetico, e di conseguenza il calore, si sprigiona solo a contatto con la pentola e solo all’interno del diametro della pentola. Molto diffuse all’estero, soprattutto in Germania, queste cucine hanno da qualche anno iniziato ad essere vendute anche nel mercato italiano, magari con qualche limitatore di potenza, visto che in Italia il costo dell’elettricità è piuttosto elevato.

 

Vantaggi del piano Cottura ad induzione (7 buoni motivi…)

– Sicurezza: non ci sono fiamme, il calore infatti è sprigionato dal campo magnetico e solo a partire dal diametro della pentola entro cui si vuole cucinare. Non si rischia quindi di scottarsi toccando la piastra vicino al bordo.

– Pulizia: non essendo calda la piastra vicino al bordo delle pentole, non si formano incrostazioni dovute all’accidentale fuoriuscita di liquidi.

– Design: per chi ama lo stile moderno e minimalista, le cucine ad induzione sono bellissime, lineari, lisce, nere, con i tasti digitali.

– Velocità nel riscaldare i cibi: ad esempio per una normale pasta, il tempo per portare ad ebollizione l’acqua praticamente si dimezza (dipende ovviamente dalla potenza usata).

– Assenza del pericolo di fughe di gas: utilizzando solo energia elettrica, non è necessario fare nella stanza i due fori perimetrali altrimenti obbligatori per legge, che rappresentano un problema termico e acustico.

– Controllo molto preciso della variazione di temperatura della pentola (tramite display digitali): si può bloccare l’ebollizione, mantenere un fuoco molto basso o molto alto, con una precisione molto elevata che non si può ottenere con il tradizionale fornello a gas.

– Costo di utilizzo non superiore a quello a gas: l’energia elettrica costa di più, ma la cucina ad induzione entra in funzione solo quando serve, i tempi di utilizzo sono inferiori e il rendimento è del 90%.